fbpx
This is Photoshop's version  of Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.uci elit consequat ipsutis sem nibh id elituci elit consequat ipsutis ...

Contact us

Eighth Avenue 487, New York 
Phone: +387643932728
Phone: +387123456789

BLOG

Home  /  BLOG (Page 2)

(a cura dell'Avv. Cecilia Gaudenzi) L’assegno di divorzio è quel contributo economico che l’ex coniuge è obbligato a corrispondere, secondo le modalità stabilite nella pronuncia di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, a favore dell’altro coniuge quando questo non dispone dei mezzi adeguati ovvero si trova in una situazione di oggettiva impossibilità a procurarseli. Ai sensi dell’art. 5 comma

(a cura dell'Avv. Alice Di Lallo) Spesso, in caso di crisi tra genitori di bambini neonati o di età inferiore ai tre anni, le madri si rivolgono agli avvocati chiedendo rassicurazioni in ordine al tempo che i figli così piccoli possono (o devono) trascorrere con l’altro genitore. Questa domanda sottende tutte le preoccupazioni tipiche delle madri di bambini di così tenera età

(a cura dell'avv. Maria Zaccara) Oggi, in occasione della festa del papà vogliamo celebrare tutti i papà, in particolare modo tutti quelli che non si sono mai arresi e hanno sempre lottato per vedersi riconosciuti i propri diritti e la parità dei ruoli genitoriali. E’ importante ricordare che nel nostro ordinamento con la Legge 54/2006 è stato consacrato il principio di bigenitorialità,

(A cura dell'Avv. Maria Grazia Di Nella) Diventare madre è un momento fondamentale della vita di molte donne, ma non per tutte questo avviene in modo naturale. Una coppia italiana su cinque, infatti, soffre di problemi legati alla sterilità e il 33% delle donne italiane diventa madre dopo i 35 anni, per una serie motivazioni legate alle scelte di vita o di

(a cura dell'Avv. Angela Brancati) PMA eterologa tra persone dello stesso sesso: la questione portata all’attenzione della Corte Costituzionale trae origine dalla vicenda radicata dinanzi il Tribunale di Padova, adito da una mamma intenzionale che chiedeva il riconoscimento della propria posizione genitoriale, rispetto a due gemelle nate da Procreazione Medicalmente Assistita eterologa praticata all’estero. La ricorrente, che aveva intenzionalmente condiviso con la compagna la volontà

(a cura dell'Avv. Cecilia Gaudenzi) I genitori devono adempiere i loro obblighi nei confronti dei figli in proporzione alle rispettive sostanze e secondo le loro capacità di lavoro professionale o casalingo (art. 316 bis c.c.). L’obbligo di contribuire al mantenimento dei figli è un obbligo di legge inderogabile ed irrinunciabile. Esso è parte integrante della responsabilità genitoriale, ovvero dell’insieme di diritti e

(a cura dell'Avv. Alice Di Lallo) “L’avvocheria è un ufficio esercitabile soltanto da maschi e nel quale non devono immischiarsi le femmine”. Lidia Poët è stata una delle prime donne a laurearsi in giurisprudenza e la prima donna a svolgere la professione di Avvocato, in Italia. Ricordare e raccontare la sua storia, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, è un tributo ad

(a cura dell'Avv. Maria Zaccara) Il contributo al mantenimento dei figli, dopo essere stato determinato nel suo ammontare, può essere oggetto di aumento o riduzione. Ciascun genitore, infatti, laddove si verificassero variazioni nella situazione economica, può chiedere una revisione dell'importo al fine di ottenere un adeguamento dell’assegno alla mutata condizione. È possibile, invece, ottenere una riduzione indipendentemente dal mutamento delle condizioni economiche

(A cura dell’Avv. Alice Di Lallo) Condannato al risarcimento dei danni morali il genitore che abbia versato solo parzialmente il mantenimento dei figli: così ha deciso la Sesta Sezione penale della Corte di Cassazione con la pronuncia n. 4677 depositata il 5 febbraio 2021. Riconosciuto quindi il diritto al risarcimento del danno morale al coniuge affidatario dei figli nel caso in

(a cura dell'Avv. Angela Brancati) Nell’epoca in cui le relazioni sociali si sviluppano prevalentemente attraverso l’utilizzo dei social-media e in particolare Facebook, la giurisprudenza di merito viene con sempre maggiore frequenza chiamata a dirimere controversie nate in ambito familiare e dovute ad un abuso nell’utilizzo dei devices. Accade, infatti, sovente che unitamente alla pronuncia di separazione giudiziale ex art 151 c.c.,