fbpx

🙃 Questo è forse uno dei proverbi italiani più strani e buffi che esistano: deriva dall’antica credenza che per gli uomini fosse estremamente dannoso per la salute avere rapporti sessuali con temperature elevate.⁠

Le origini di questo detto sono molto antiche: secondo Esiodo, poeta greco nato intorno al 750 a.C., l'uomo nel mese più caldo era poco avvezzo al contatto ai contatti con la moglie per colpa di Sirio, la stella più luminosa della costellazione del Cane Maggiore, che influenzava tale mese. ⁠

Sirio veniva anche chiamata Canicula (cagnolino), che in seguito prese il significato di afa, caldo insopportabile.⁠

Ma pensando a spiegazioni più logiche, ad esempio un concepimento nel mese di agosto avrebbe comportato un parto in primavera, mese inderogabilmente dedicato alla semina e ai lavori nei campi; faticose manovre nelle quali le “braccia” di tutti, anche quelle femminili, erano estremamente necessarie e una partoriente al nono mese o una novella puerpera non avrebbero di sicuro avuto la forza di svolgerli.⁠

Pertanto i mariti venivano banditi dal talamo nuziale e da altri luoghi, insomma dovevano stare lontani dalle mogli.⁠

Ma con il passare del tempo, gli usi e i costumi sono cambiati e il proverbio ha assunto un significato decisamente diverso. Complice forse il film «Quando la moglie è in vacanza» con Marilyn Monroe, il mese d’agosto è per antonomasia il mese in cui si tradisce di più. ⁠
Secondo Alex Fantini, ideatore del sito “Incontri-ExtraConiugali”, ad agosto sarà almeno la metà degli italiani (e delle italiane) a tentare di tradire il partner.⁠

💞 Sarà colpa del proverbio? Sarà per la voglia di trasgressione? ⁠

Non ha ragione chi afferma che la vera trasgressione sia rimanere fedeli? Voi cosa pensate?⁠

Buon Ferragosto a tutti! ⁠



#proverbio #tradire #donne #tradimento #ferragosto #vacanze⁠
...

21 5

Dovremmo imparare ad essere più forti, a rischiare a lasciarci trasportare dal mare dei sentimenti e ad abbandonarci alle emozioni.⁠

Cosa ne pensi?👇️ ⁠
Per te "amore" è anche "rischio"?⁠


#poesia #donne #amare #relazioni #letteratura #egoismo
...

94 12

⚖️ Chi ostacola le visite e il rapporto fra i figli e l’ex partner è tenuto al risarcimento del danno.⁠

✔️ Così ha deciso la Corte di Cassazione, con la recente Ordinanza n. 22100/2022, confermando a carico di una donna, che impediva all'ex di vedere la figlia, la sanzione dell'ammonimento e del ristoro in favore di lui.⁠

🔗 Il commento all'Ordinanza è dell'Avv. Cecilia Gaudenzi: per leggere il suo articolo, clicca il link in bio e poi clicca su Blog.⁠



#relazioni #genitori #bigenitorialità #donne #madri #padri #conflittodicoppia #conflitto #risarcimento #famiglia #rispetto⁠
...

79 13

‼️ Sì, se la separazione è di fatto e se il maltrattamento “affonda le sue radici” nella vita matrimoniale.⁠

⚖️ Secondo la Cassazione “il reato di maltrattamenti consiste nella sottoposizione dei familiari a una serie di atti di vessazione continui e tali da cagionare sofferenze, privazioni, umiliazioni, le quali costituiscono fonte di un disagio continuo e incompatibile con normali condizioni di vita e in cui i singoli episodi, che costituiscono un comportamento abituale, rendono manifesta l’esistenza di un programma criminoso relativo al complesso dei fatti, animato da una volontà unitaria di vessare il soggetto passivo” (Cass., n. 24745/22).⁠

✔️ Per la Suprema Corte, le condotte violente e abusanti non possono integrare stalking, se poste in essere anche precedentemente (durante il matrimonio) ma perduranti in fase di separazione, che non realizza una recisione dei vincoli nascenti dal coniugio.⁠

✔️ In generale, le condotte vessatorie realizzate in caso di cessazione della convivenza con la vittima, integrano il reato di maltrattamenti in famiglia e non quello di atti persecutori, quando i vincoli di solidarietà derivanti dal precedente rapporto tra le parti non più conviventi, permangano integri, solidi ed abituali nonostante la cessazione della convivenza.⁠

✔️ Il reato di maltrattamenti in famiglia viene integrato con condotte che causano sofferenze fisiche e anche morali nella vittima che vive in una situazione di vessazione: percosse, minacce, offese, umiliazioni, indifferenza verso bisogni essenziali.⁠

⁉️ Veniamo a noi: secondo te è giusto che “scatti” la responsabilità per maltrattamenti senza convivenza, oppure questa dovrebbe esserne il presupposto? 👇️⁠

Post scritto da @avvcrespi⁠



#killingstalking #dirittidelledonne #dirittiumani #cassazionepenale #diritti #diritto #dirittopenale #famiglia #marito #moglie #figli #maltrattamenti #stalking #condanna #cassazione #tribunale #separazione #convivenza #violenza #donne #matrimonio #padre #madre #minacce #percosse #reato #reati #sofferenza ⁠
...

49 1

⚖️ Il giudice civile, grazie ad un procedimento introdotto nel 2001 (con la legge n. 154/2001), ha facoltà di tutelare il familiare convivente vittima di violenza dalla condotta pregiudizievole dell’altro qualora si è in presenza di un grave pregiudizio all’integrità fisica o morale o alla libertà del primo. ⁠

📌 Si tratta dei c.d. ordini di protezione contro gli abusi familiari che il giudice può emettere nei confronti del convivente violento.⁠

📌 Si pensi ai casi di aggressione all’incolumità fisica, violenza morale, psicologica, economica, costrizioni, minacce, maltrattamenti, abusi sessuali, privazione e menomazione della libertà di movimento o di determinazione.⁠

📌 Gli ordini di protezione hanno lo scopo principale di allontanare il coniuge/compagno violento dalla casa familiare, e possono essere emessi, secondo giurisprudenza costante, anche a convivenza già cessata, proprio per garantire l’effettiva tutela del convivente maltrattato e ripristinare la sua sfera di libertà, già profondamente compromessa. ⁠

🔗 Sul Blog l'articolo dell'Avv. Alice Di Lallo: per leggerlo, link in bio e poi un click su Blog.⁠

Lasciateci qui nei commenti i vostri dubbi e domande 👇️⁠

#nonènormalechesianormale #storyragazze #donne #tutela #violenzamorale #stalking #violenzadomestica #reati #giurisprudenza #sentenza #maltrattamenti #violenza #reato #abusi
...

66 0

Ecco arrivato il momento: ultimo giorno in Studio prima delle vacanze 😅 ⁠
Abbiamo lavorato tanto e sentiamo il bisogno di rigenerarci per un periodo.⁠
Lo Studio Legale Di Nella chiude dall'8 al 19 agosto e riapre lunedì 22 agosto (ve lo avevo già anticipato in tante stories 😁).⁠
Vi lascio un numero di cellulare di Studio ma solo (e dico solo...) per le URGENZE: 331/7575228.⁠

Sui Social invece sarò sempre ATTIVA e vi accompagnerò con tantissimi aggiornamenti sul Diritto di Famiglia: sia qui su Instagram, che su Facebook, e LinkedIn. ⁠

Se volete, cliccate il link in bio e vedrete tutte le mie pagine 🔗⁠

Allora: ci vediamo sempre qui tutto agosto, aspetto i vostri commenti e i messaggi in DM e per le urgenze...il numero sopra, va bene?⁠

Basta, chiudiamo.⁠

Buone vacanze a tutti!⁠
E se vi va, raccontatemi qui sotto...Vacanza sì o no? Mare o montagna? Con o senza figli...? A presto! 🏔️ ⛵️ ⁠



#vacanze #donne #vacanzaitaliana #figli⁠
...

38 5

⚖️ “In tema di revisione dell’assegno divorzile, il Giudice, a fronte della prova di circostanze sopravvenute sugli equilibri economici della coppia, non può procedere ad una nuova ed autonoma valutazione dei presupposti o dell’entità dell’assegno, sulla base di una diversa ponderazione delle condizioni economiche delle parti già compiuta in sede di sentenza divorzile, ma deve verificare se, ed in che misura, le circostanze, sopravvenute e provate dalle parti, abbiano alterato gli equilibri sanciti dall’assetto economico patrimoniale dato dalla sentenza di divorzio e ad adeguare l’importo o lo stesso obbligo della contribuzione alla nuova situazione patrimoniale.”⁠

📌 Tale principio è stato confermato dall’Ordinanza n. 21051/2022 pubblicata in data 1 luglio 2022.⁠

📌 Il caso di specie trae origine dal decreto della Corte d’Appello di Messina che rigettava la domanda del marito di revoca dell’assegno divorzile in favore della moglie, che nel frattempo aveva venduto la casa in cui abitava con la figlia, in quanto i Giudici ritenevano che la situazione economica della stessa non poteva dirsi migliorata per effetto della vendita dell’immobile di sua proprietà, dal momento che la resistente non aveva fatto altro che sostituire un bene ad un altro bene.⁠

🔗 Ne parliamo sul nostro Blog: link in Bio e poi un click su Blog.⁠



#giudici #cassazione #sentenza #donne #divorzio #crisidicoppia #patrimonio #figli #famiglia
...

49 1

🫣 Deve dire “addio” all’assegno la ex moglie se il detective, sguinzagliato dall’ex marito, scopre che lei lavora.⁠

‼️ Il Tribunale di Napoli ha accolto la domanda dell’ex marito: decisiva per il “no” all’assegno divorzile è stata la testimonianza dell’investigatore privato che, in quattro mesi di pedinamenti, aveva accertato che la signora lavorava come collaboratrice domestica.⁠

Inoltre, la richiedente ha 44 anni ed è nel pieno della propria capacità lavorativa; al tempo della separazione, era poco più che trentenne e ben avrebbe potuto intraprendere un’attività lavorativa più impegnativa.⁠

Infine, la ricorrente non ha dimostrato di aver rinunciato a particolari ambizioni lavorative per dedicarsi alla famiglia, ed il legame matrimoniale non era di lunga durata (sette anni) ⁠

Il Tribunale quindi ha rigettato la domanda di assegno divorzile proposta, non ricorrendo i presupposti per riconoscere la componente assistenziale né quella perequativo-compensativa perché da un lato le indagini investigative private hanno dimostrato la sostanziale capacità lavorativa della richiedente e dall’altro la donna non ha allegato di essere in possesso di specifiche qualifiche e aspirazioni professionali cui sarebbe stata costretta a rinunciare in virtù della vita matrimoniale, dovendosi ritenere che la stessa abbia percepito l’assegno di separazione per undici anni, che possono considerarsi sufficienti a compensare eventuali e non provati sacrifici sopportati durante la vita coniugale.⁠

⁉️ Vi ha incuriosito questo post? Mi lasciate un commento? Vorrei capire se l'argomento ha suscitato in voi curiosità...o altro 🙃⁠




#lavoro #mantenimento #divorzio #famiglia #donne #dirittodifamiglia #cassazionecivile #moglie #relazione #figlio #divorziare #tradimento #detective #lavorare ⁠
...

87 41

‼️ L’ex marito aveva offeso l'ex moglie, pubblicando frasi oltraggiose su Facebook: per questo veniva condannato per diffamazione aggravata.⁠

▶️ Secondo l’imputato, però, la sua condotta era legata ad un logorante conflitto e a costanti minacce dell’ex moglie che, oltretutto, ostacolava la frequentazione tra lui e i figli. Tutto ciò avrebbe provocato un persistente stato d'ira, che - ai sensi dell’art. 599 cp - rende non punibile la diffamazione se ‘determinato da un fatto ingiusto altrui e subito dopo esso”.⁠

▶️ Secondo una recente pronuncia della Cassazione sono inconferenti, rispetto alla specificità del caso, le tante sfaccettature che può avere la reazione in stato d'ira determinato da un fatto ingiusto altrui per la riconoscibilità dell'esimente (sent. n. 24614/2022).⁠

▶️ È ben vero che l'immediatezza della reazione deve essere intesa in senso relativo ed elastico, ma altrettanto vero è che “un mero stato di contrasti o rancore tra le parti non integra una situazione per la quale possa ritenersi che il fatto ingiusto … patito dall'agente, determini improvvisamente lo stato d'ira”.⁠

▶️ Nella diffamazione, ai fini della configurabilità dell'esimente, occorre un nesso di causalità tra il fatto provocante e quello provocato, non essendo sufficiente solo l’occasionalità.⁠

▶️ E nel caso analizzato dalla Corte il profilo essenziale è la volontà cosciente e libera di adoperare espressioni offensive con la consapevolezza della loro attitudine a ledere la reputazione altrui. Ciò è, infatti, sufficiente per integrare il dolo generico del reato di diffamazione.⁠

▶️ Qualora tale volontà esista, nessuna rilevanza può attribuirsi ai moventi dell'agente che possono, al limite, assumere rilievo solo per la concessione delle attenuanti. ⁠

❓️Veniamo a noi: secondo te va punito l’ex che offende sui social per i logoranti conflitti prima, durante e dopo la travagliata separazione?⁠

Post scritto da @avvcrespi⁠

#dirittopenale #reato #reati #diffamazione #social #condanna #cassazione #ira #punibilità #donne #uomini #marito #moglie #discussioni #esimente #litigare #insulti #nonènormalechesianormale #socialmedia #facebook #mariti ⁠
...

61 11

‼️ Famiglie internazionali: oggi 1 agosto 2022 entra in vigore il nuovo regolamento 2019/1111 a tutela dei minori coinvolti nelle liti trasfontaliere fra genitori.⁠

L’entrata in vigore di tale Regolamento era tanto attesa poiché dato il crescente numero di famiglie internazionali, attualmente stimato a 16 milioni, le controversie transfrontaliere nell'UE in materia di diritto di famiglia sono molto aumentate negli ultimi cinque anni: ogni anno nell'UE si registrano circa 140 000 divorzi internazionali e 1 800 casi di sottrazione di minori da parte di un genitore. ⁠

Vediamo nel dettaglio quali sono le novità: ne parliamo sul nostro Blog. Per leggere l'articolo: link in bio e poi un click su Blog.⁠



#famiglie #europa #diritto #diritti #tutelalegale #donne #divorzi ⁠
...

107 3

💕 “I figli sono come gli aquiloni: gli insegnerai a volare, ma non voleranno il tuo volo. Gli insegnerai a sognare, ma non sogneranno il tuo sogno. Gli insegnerai a vivere, ma non vivranno la tua vita. Ma in ogni volo, in ogni sogno e in ogni vita rimarrà per sempre l’impronta dell’insegnamento ricevuto.”⁠

Queste le parole di Madre Teresa di Calcutta, che lasciano intendere come resti indelebile sul figlio l’impronta dei propri genitori.⁠

E’ così anche quando il rapporto tra i due genitori entra in crisi e questi decidono di separarsi. ⁠
Inevitabilmente la rottura di un matrimonio comporta uno stravolgimento nella vita del minore, ma la possibilità di “contenere i danni” dipende dalla modalità dei genitori di gestire la loro conflittualità.⁠

E qui entra in gioco la Mediazione familiare: sperimentare una modalità mediativa vorrebbe significare per gli ex coniugi avere un’occasione per stare e comunicare tra loro in modo funzionale alla gestione della crisi. Dal recupero delle competenze comunicative, cui si aspira con un percorso di Mediazione familiare, se ne trae un giovamento per il minore permettendogli di sganciarsi dal conflitto genitoriale.⁠

Ne parliamo sul nostro Blog nell'articolo della Dott.ssa Giulia Meneghelli: per leggerlo, link in bio e poi un click su Blog.⁠



#mediazionefamiliare #genitori #madri #padri #figli #donne #crisidicoppia #diritto #diritti #famiglie #genitorialità
...

61 3

▶️ L’assegno di mantenimento deve essere calcolato anche sulla base del presunto reddito in nero percepito dal coniuge obbligato, nei confronti del quale il Giudice deve disporre i dovuti controlli anche incaricando la Guardia di Finanza .⁠

▶️ Così ha deciso la Corte di Cassazione accogliendo il ricorso di una donna che insisteva per avere un mantenimento maggiore dall’ex marito professionista, per sé stessa e per le figlie, rispetto a quello liquidato dal Tribunale e dalla Corte d’Appello di Milano.⁠

▶️ Gli Ermellini hanno chiarito che, in tema di separazione giudiziale dei coniugi, ai fini della determinazione dell’assegno di mantenimento, occorre accertare il tenore di vita della famiglia durante la convivenza dei coniugi a prescindere dalla provenienza delle consistenze reddituali e patrimoniali godute. ⁠
Cosa significa questo?⁠

▶️ Significa che contano anche tutti quei redditi che sono stati occultati al fisco, per l’accertamento dei quali l’ordinamento prevede vari strumenti processuali, quali le indagini della Polizia tributaria e gli ordini di esibizione.⁠

▶️ Il Giudice quindi avrà il dovere di disporre le indagini della Polizia tributaria sui redditi e sui beni in contestazione, non potendo rigettare le domande rivolte al riconoscimento o alla rideterminazione dell’assegno, fondate proprio sulle circostanze specifiche che avrebbero dovuto essere verificate tramite tali indagini. ⁠

❓️ E voi cosa ne pensate? Giusta o no la posizione della Corte di Cassazione? 👇️⁠


#lavoro #mantenimento #divorziare #famiglia #donne #dirittodifamiglia #cassazionecivile #moglie #relazione #figlio #divorzio⁠
...

151 72

⚖️ Commette esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose, perché il diritto poteva essere esercitato tramite ricorso al giudice.⁠

Vediamo cosa è successo in un caso sottoposto alla Cassazione.⁠

📌 L’abitazione familiare era stata assegnata in sede di separazione alla ex moglie e l’ex marito, dopo averle chiesto più volte di effettuare la voltura delle forniture di energia elettrica e gas, aveva provveduto al distacco, costringendo la donna e i figli a stare nell’appartamento senza luce e gas.⁠

📌 Secondo la Suprema Corte “non è consentito legittimare l’autosoddisfazione per il superamento degli ostacoli che si frappongono al concreto esercizio del diritto”.⁠

📌 Inoltre è “legittima la violenza sulle cose solo quando sia esercitata al fine di difendere il diritto di possesso in presenza di un atto di turbativa nel godimento della res, sempre che l’azione reattiva avvenga nell’immediatezza di quella lesiva del diritto, non si tratti di compossesso e sia impossibile il ricorso immediato al giudice, sussistendo la necessità impellente di ripristinare il possesso perduto o il pacifico esercizio del diritto di godimento del bene” (Cass., sent. n.13407/2019).⁠

❓️E tu da che parte stai? Sostieni l’ex coniuge che non esegue la voltura e fa sostenere le spese all’altro, oppure chi stacca personalmente le utenze o nessuno dei due?⁠

Post scritto da @avvcrespi⁠

#dirittopenale #reati #reato# esercizioarbitrario #abuso #ragazzi #padre #figlia #utenze #famiglia #separazione #condanna #cassazione #donne #uomini #ex #violenza #tribunale #sentenza #donna
...

53 11

⚖️ Assegno divorzile: la Corte di Cassazione è nuovamente intervenuta sul tema con la recente ordinanza n. 20456/2022.⁠

▶️ In particolare, la causa traeva origine da un giudizio divorzile in seno al quale il Tribunale di Firenze con sentenza definitiva, rigettando la domanda di riconoscimento di una somma di denaro a titolo di assegno divorzile a favore della moglie, stabiliva la corresponsione dell’assegno di mantenimento a favore dei soli figli nella misura di euro 500,00 ciascuno.⁠

▶️ Avverso tale provvedimento la moglie proponeva impugnazione dinanzi la Corte d’Appello di Firenze, che accogliendo parzialmente il ricorso, poneva l’obbligo a carico dell’ex coniuge la corresponsione dell’importo di euro 600,00 a titolo di assegno di divorzio.⁠

🔗 Ne parliamo sul nostro Blog: clicca il link in Bio e poi clicca su Blog per leggere l'articolo dell'Avv. Angela Brancati.⁠



#matrimonio #donne #assegno #divorzio #famiglia #cassazione⁠
...

118 4

Passione, entusiasmo: il mio lavoro 👩‍💻

#donne #lavoro #entusiasmo #passione #felice #avvocati
...

23 0

❤️ “Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore”.⁠
(Papa Francesco).⁠

⚖️ La Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 21887/2022 ha statuito che deve essere esclusa la nomina dell’amministratore di sostegno finalizzata solamente alla gestione del patrimonio se il beneficiario può essere sostenuto dalla protezione di una rete familiare. ⁠

🔗 Ne parliamo sul nostro Blog, nell'articolo dell'Avv. Anna Rossi Scarpa Gregorj: per leggerlo clicca il link in Bio e poi clicca su Blog.⁠



#bambini #famiglia #diritto #diritti #dirittiumanitari #famiglie #cassazionecivile #cuore #patrimonio #gestione #figlio #disabilità #aiuto #sostegno
...

52 0

🗞️ Leggiamo sulla stampa di sentenze sul delitto di violenza sessuale, con motivazioni che destano molte perplessità. Vediamo insieme quelle più eclatanti:⁠

✔️ la vittima, ubriaca, lasciando la porta del bagno socchiusa, ha indotto l’imputato a “osare“ (C. App. Torino luglio 2022): quindi, l’occasione renderebbe l’uomo stupratore?⁠
✔️ l’imputato ha agito in un “cortocircuito mentale” e con “istinti normalmente controllabili” (C. App. Firenze luglio 2022): cortocircuito mentale?⁠
✔️ la vittima ha reagito dopo 20 secondi (Tribunale di Busto Arsizio dicembre 2021): quindi 20 secondi sono troppi?⁠
✔️ “è comune negli uomini dover vincere quel minimo di resistenza che ogni donna … tende a esercitare quando un marito particolarmente amante della materia - tenta un approccio sessuale” (PM di Benevento richiesta di archiviazione dicembre 2021): i mariti devono ‘vincere un ‘minimo di resistenza’?⁠
✔️ Una Corte d’Appello umbra ha escluso la violenza perché la vittima era “mascolina e quindi non abbastanza attraente”: quindi una donna mascolina non può essere stuprata?⁠
✔️ la vittima non ha urlato, né pianto, limitandosi a dire “basta” (Tribunale Torino 2017): quindi “dire basta” non è sufficiente?⁠

Pare che si stia regredendo ai tempi della “sentenza dei jeans” in base alla quale è un dato di comune esperienza che non si possano sfilare i jeans senza la “fattiva collaborazione di chi li porta” (Cassazione 1999), nonostante la Cassazione da tempo abbia sottolineato l’importanza del consenso: se non c’è consenso, sussiste violenza sessuale.⁠

I giudici dovrebbero prestare maggiore attenzione alle parole che usano nelle sentenze, per evitare che chi ha subito uno stupro diventi una “vittima colpevole”.⁠

❓️Cosa provi quando leggi queste motivazioni: rabbia, paura, tristezza, incredulità? Confrontiamoci nei commenti 👇️⁠

Post scritto da @avvcrespi⁠

Per leggere l’articolo completo link in bio⁠

#violenzasessuale #reato #reati #dirittopenale #condanna #assoluzione #tribunale #cassazione #motivazione #donne #consenso #giudici #nonènormalechesianormale #stopviolenzasulledonne #nonunadimeno #nonseisola #facciamorumore #rispetto ⁠
...

108 35

E poi la vita ci insegna⁠
che bisogna sempre volare in alto.⁠
Più in alto dell’invidia,⁠
più del dolore, della cattiveria…⁠
Più in alto delle lacrime, dei giudizi.⁠
Bisogna sempre volare in alto,⁠
dove certe parole non possono⁠
offenderci, dove certi gesti non⁠
possono ferirci, dove certe persone⁠
non potranno arrivare mai.⁠
(Alda Merini)⁠

Ti piace questa poesia? Cosa Ti fa venire in mente? 👇️⁠
A me: libertà di staccarsi da sentimenti terreni (invidia, dolore, cattiveria, giudizi...) e vivere un livello di pensiero differente libero, dove tutto è possibile. Anche essere se stessi, senza giudizio altrui.⁠



#poesia #aldamerini #donne #sentimenti #realizzazione #vita⁠
...

197 11

😡 I genitori discutono sulla scuola da far frequentare ai figli? ⁠
Su interventi medici o trattamenti terapeutici? ⁠
Sul diritto di visita? Sulla residenza o sulla iscrizione dei figli al catechismo? ⁠
L’uno ostacola l’accesso del figlio all’altro?⁠

▶️ Con la legge 54/2006, che ha introdotto nel nostro ordinamento il principio generale dell’affido condiviso, la c.d. bigenitorialità a cui il minore ha diritto, la pari dignità dei genitori nella condivisione delle responsabilità per l’esercizio congiunto della responsabilità e dell'amministrazione, è stato altresì introdotto l’art. 709 ter c.p.c. “Soluzione delle controversie e provvedimenti in caso di inadempienze o violazioni”.⁠

🔗 Ne parliamo con l'Avv. Alice Di Lallo sul nostro Blog: per leggerlo clicca il link in bio e poi clicca su Blog.⁠



#genitori #genitorialità #diritto #diritti #litigare #figli #donne #divorzio #separazione #giudice #bigenitorialità #famiglia #cassazione ⁠
...

48 0

💔 Separazione per la coppia Totti / Ilary: quali sono le criticità che possono venire alla luce dal punto di vista della protezione del patrimonio e quali i rimedi?⁠

E quali i passi che occorrerebbe seguire per gestire al meglio ogni separazione? ⁠
Rivolgersi ad un avvocato esperto del settore può rivelarsi una scelta utile?⁠

🔗 Ne parlo sul nostro Blog: clicca il link in bio e poi clicca su Blog per leggerlo.⁠

E poi, se hai curiosità o domande sulla separazione, puoi condividere i tuoi dubbi qui nei commenti 👇️⁠

#separazione #totti #ilaryblasi #famiglia #figli #donne #crisidicoppia⁠
...

53 10