fbpx

Blog

Home  /  DIRITTO DI FAMIGLIA   /  Rottura della promessa di matrimonio: quali conseguenze?

Rottura della promessa di matrimonio: quali conseguenze?

“La promessa di matrimonio è quella dichiarazione con cui i nubendi, dinanzi all’ufficiale di stato civile, affermano liberamente di voler contrarre matrimonio, senza che da tale dichiarazione sorga alcun obbligo alla celebrazione.”
Cosa accade nel caso in cui i fidanzati decidano di andare ognuno per la propria strada?
Se alla promessa semplice non fa seguito il matrimonio, il codice civile all’art. 80 prevede che il promittente possa chiedere la restituzione dei doni fatti a causa della promessa, proponendo domanda entro un anno dal giorno del rifiuto di celebrare il matrimonio o della morte di uno dei promittenti.
La promessa solenne ha conseguenze patrimoniali più ampie in quanto, oltre all’obbligo di restituzione, obbliga chi rifiuta il matrimonio a risarcire all’altra parte il danno per le spese fatte e per le obbligazioni contratte a causa della promessa stessa.
La domanda di risarcimento può essere proposta dalla parte che non ha impedito il matrimonio entro un anno dal giorno del rifiuto.
? Ti interessa approfondire l’argomento? Puoi mandarmi una mail o contattami in Studio.

 

Al centro del nostro lavoro c’è la persona. Studio Legale Di Nella è specializzato nel Diritto delle Famiglie, Diritto Internazionale della Famiglia, Diritto Collaborativo, Diritto della Persona, Diritto dei Minori, Diritto Penale Minorile, Sottrazioni internazionali dei Minori, Diritto delle Successioni e Donazioni e Diritto dell’Immigrazione.